Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

Icona Carrello   Icona Menù
Prodotti > Antennistica / Impiantistica > Strumenti di misura

Strumenti di misura

A cosa serve lo strumento di misura?

Nelle fasi di installazione, di messa a punto e di manutenzione dell’impianto TV e SAT è indispensabile usare uno strumento per l’analisi dei segnali chiamato comunemente misuratore di campo o anche analizzatore TV. Questo strumento è oggi realizzato in versioni compatte, leggere e portatili che ne agevolano l’uso anche in situazioni scomode come sui tetti, durante la messa a punto delle antenne, o negli eventuali spazi ristretti di locali tecnici dove sono installati i centralini TV-SAT. Grazie a un misuratore di campo o analizzatore di segnali TV si può intervenire in diversi punti dell’impianto, sulle antenne, sugli amplificatori o centralini di testa, lungo la rete di distribuzione in cavo coassiale, nelle scatole di ripartizione della rete di distribuzione, nelle prese TV e SAT della casa. In ognuno di questi punti ci sono operazioni importanti di verifica per le quali i moderni strumenti misuratori di segnali TV e SAT sono indispensabili e permettono di ottimizzare la qualità dell’impianto raccogliendo i dati necessari per procedere, la dove sia richiesta, alla sua certificazione.

 

Un misuratore di campo diventa veramente indispensabile sul tetto per puntare le antenne correttamente. Dopo aver montato le antenne sul loro palo di sostegno e collegate ognuna a un cavo diverso, collegando uno a uno questi cavi si verifica con l’analizzatore di spettro la direzione di migliore puntamento. Poi con la funzione di misura di livello, si effettua ancora un aggiustamento fine per avere il massimo segnale con la migliore qualità possibile. Per ottenere qualità è importante valutare la quantità di “rumore” con la misura del rapporto C/N “Carrier To Noise”, degli errori di modulazione con la misura di MER “Modulation Error Ratio”, del CBER “Channel Bit Error Rate”. La migliore qualità di ricezione vuole un alto C/N un alto MER e un basso CBER.

 

Si può inoltre ottimizzare la ricezione dei segnali SAT individuando la posizione corretta dell’LNB nei confronti della sua capacità di illuminazione del riflettore parabolico e per la compensazione dell’angolo di Offset dei piani di polarizzazione. Quest’ultima è un’operazione da non dimenticare dopo aver montato e orientato l’antenna parabolica. Prima di lasciare il tetto è opportuno far ruotare l’LNB nella sua sede per trovare il punto di massima discriminazione della contro-polarizzazione. In altre parole, si tratta di disporre lo strumento di misura nella funzione “analisi di spettro” e ruotando lentamente l’LNB identificare il punto nel quale i minimi di segnale tra un transponder e l’altro sono più bassi o profondi possibile. Fatto ciò prima di fissare l’LNB verifichiamo se, spostandolo nella sua sede più avanti (verso il riflettore) o in indietro (più lontano dal riflettore) si ottiene un risultato migliore e infine si può fissare stabilmente l’LNB.


Servizio clienti
Pronto? Risponde SI.AL!
Dal Lunedì al Venerdì 8:00 / 12:30, 14:00 / 18:30
Sabato 08:00 - 12:00

Dove siamo
SI.AL s.n.c.
Via Traghete 118-9/E
30021 Caorle (VE)
Tel +39 0421 1706939
Rappresentante +39 351 5165141
E-mail info@sialsnc.it

Credits
4.9
Voto
Marchio opinioni
Leggi 210 recesioni di Clienti che hanno acquistato da noi.
Ultima recensione: Il sito è molto intuitivo. Dopo aver scelto il prodotto, ho provveduto al pagamento. In breve tempo è arrivato l'oggetto che dopo averlo installato, ha subito funzionato alla perfezione. Consigliato.